martedì 23 luglio 2019

NHS CONSULTANTS CAN REFER PATIENTS TO PRIVATE HOSPITALS IN WICH THEY HAVE A STAKE

The Guardian - Almost 400 NHS consultants own shares in private hospitals to which they refer patients, exposing them to a potential conflict between their income and patients’ best interests, new research reveals. In all, 371 senior doctors have a stake in some of the private hospitals that are earning more than £1bn a year from NHS trusts. These doctors are referring growing numbers of patients because understaffing and the soaring demand for care means the NHS is struggling to treat people quickly enough. Another 177 medical consultants own equipment in private hospitals such as CT scanners and lasers, 67 of whom earn a fee each time it is used according to a study of links between NHS doctors in England and the private sector by the Centre for Health and the Public Interest...>>>

lunedì 22 luglio 2019

ARIS: “SIGLATO IL PRIMO DEI CCNL DELLA SANITA' PRIVATA ACCREDITATA"

Quotidiano Sanità - Il 18 luglio 2019 è stato siglato il rinnovo del ccnl per la dirigenza non medica della sanità privata. L’accordo - che avrà durata fino al 31 dicembre 2022 - riguarda tutti i dirigenti sanitari, tecnici, professionali ed amministrativi dipendenti da Ospedali Classificati, Irccs e Presidi, ma è prevista la possibilità di applicarlo anche in tutte le altre strutture sanitarie e socio sanitarie.
L’intesa raggiunta tra Aris (Associazione Religiosa Istituti Socio Sanitari) e le organizzazioni sindacali della dirigenza Anaao Assomed e Adonp, dimostra come sia possibile rinnovare i ccnl anche in periodi come quello attuale, in cui....>>>

venerdì 19 luglio 2019

KEEPCALL - INTEGRAZIONE: LA FILOSOFIA CHE RISOLVE LA COMUNICAZIONE CON LA CLIENTELA

Clinic News - Ambito comunicazione clientela-azienda sanitaria. Uno dei problemi con cui le strutture del settore più spesso si scontrano é la mancata integrazione tra l'organizzazione interna costituita dal desk telefonico (struttura tecnica + operatori addetti) ed eventuali partner esterni cui viene demandato, in toto o in parte, il compito rispondere ai clienti e di acquisire prenotazioni. 
Questa mancanza di raccordo si traduce in una scarsa informazione su come opera il partner, di solito un call-center, e un'altrettanto scarso livello del servizio che da questo viene fornito, non fosse altro perché non vive quotidianamente le problematiche, le variazioni, gli imprevisti, le novità della struttura sanitaria e, quando risponde ai clienti, non può farlo come se fosse la struttura stessa.
Se a questo aggiungiamo che il controllo sulla quantità delle telefonate realmente prese e quelle perse è molto relativo, ci rendiamo conto come questa esternalizzazione raramente si riveli una soluzione davvero efficace...>>>

giovedì 18 luglio 2019

UNITEDHEALT BOOSTS EARNINGS FORECAST, SET TO PASS PRICE DISCOUNT TO PATIENTS

Reuters - UnitedHealth Group Inc (UNH.N) will stick with its decision to pass on drug maker discounts to patients to help them beat rising medicine prices despite the U.S. government having withdrawn a similar proposed policy in its health programs, its top executive said on Thursday.“You can expect us not to change our stance on rebates,” Chief Executive Officer David Wichmann said on a conference call with analysts to discuss the earnings.
UnitedHealth shares were down $5.65, or 2%, at $260.94 in morning trading, after earlier rising about 1% in premarket trading on news the company beat estimates for quarterly profit and boosted its forecast for 2019 earnings...>>>

mercoledì 17 luglio 2019

LISTE D'ATTESA TROPPO LUNGHE? C'É IL DIRITTO ALLA VISITA PRIVATA PAGANDO SOLO IL TICKET

Geo News - Sanità: liste di attesa, nel Lazio non garantiscono una buona sanità, spingendo i cittadini della regione a spostarsi in altre regioni o a rivolgersi alla sanità privata. Parte campagna Cgil e Spi ''evitiamo le liste d’attesa''. 
Nonostante l’accordo sottoscritto nel 2017 prevedesse impegni precisi per il governo delle liste d’attesa, attraverso la completa trasparenza delle agende relative alle visite specialistiche e diagnostiche e la costituzione delle agende per i ricoveri ospedalieri, a due anni di distanza poco è stato fatto...>>>

martedì 16 luglio 2019

PRIVATE HEALTH CARE FACING "DEATH SPIRAL" IF YOUNG HEALTYH USERS ABANDON INSURANCE, REPORT SAYS

ABC News - Australia's health care system has become increasingly unfair, costly and confusing, according to a new report, which has declared the Federal Government is facing an impending crisis which can only be averted by urgent reform. The Grattan Institute report paints a bleak picture of the private health system, saying it has become "riddled with inconsistencies and perverse incentives".
It said if current trends continue, Australia will find itself in a "death spiral", where young and healthy people abandon private health cover, leaving a larger proportion of unhealthier, older and expensive users.That will keep forcing premiums up, leading to a further exodus of healthy users, and placing insurers under immense pressure to contain costs...>>>

lunedì 15 luglio 2019

BOMBA DEMOGRAFICA IN ARRIVO, 20 MILIONI DI ANZIANI NEL 2050

Ansa - In Italia c'è una bomba demografica che sta per scoppiare, con il rischio di far diventare la penisola un "ospizio disorganizzato". Nel 2050, infatti, ci saranno due milioni e mezzo di italiani in meno e gli over 65, oggi un quarto della popolazione, diventeranno più di un terzo (20 milioni di persone, di cui oltre 4 milioni avranno più di 85 anni).

Questi sono alcuni dei dati emersi dalle proiezioni sociodemografiche e sanitario-assistenziali al 2030 e al 2050 elaborate dall'Istat per Italia Longeva - Rete nazionale sull'invecchiamento e la longevità attiva, e presentate oggi al Ministero della Salute nel corso della terza edizione degli Stati generali dell'assistenza a lungo termine...>>>